ZeynZeyn

Riccardo Gatto Tenore

Nato a Venezia, parallelamente alla laurea in Economia, ha intrapreso gli studi musicali al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia con Stella Silva e, successivamente, con i tenori Vittorio Terranova e Giacomo Aragall a Milano e Barcellona e masterclass con artisti come Roberto Scandiuzzi, Giuseppe Sabbatini e Mariella Devia.

Finalista in numerosi importanti concorsi lirici internazionali come il Concorso Spiros Argiris (2011), il Concorso Ottavio Ziino (2013) e il Toti dal Monte di Treviso (2014), è stato vincitore del Concorso Silvano Pagliuca (2010), del Concorso Martinelli-Pertile (2011) e, più recentemente, del Premio Etta Limiti (2014) e del Concorso Riccardo Zandonai (2014).

Ha iniziato la sua carriera interpretando Ferrando in Così fan tutte a Padova sotto la bacchetta di Claudio Desderi, Cambiale di matrimonio a Udine, Gianni Schicchi a Trento e ha debuttato come Conte di Almaviva in Il barbiere di Siviglia presso il Sarzana Opera Festival, il Bassano Opera Festival, a Vicenza, ad Amsterdam e su altri importanti palcoscenici.

Negli ultimi anni è stato Nemorino in Elisir d’amore al Teatro Rendano di Cosenza e al Teatro della Fortuna di Fano, Almaviva in Il barbiere di Siviglia di Paisiello a L’Aquila e Manfredo nei Vespri Siciliani a Reggio Emilia, Modena e Piacenza nella produzione firmata dal regista Davide Livermore. Nel 2014 ha interpretato il ruolo di Oronte in Alcina a Tel Aviv diretto da Niv Hoffman e Yishai Steckler, Così fan tutte al Pafos Aphrodite Festival di Cipro, Lucia di Lammermoor al Donizetti Festival di Bergamo e al Teatro Comunale di Treviso accanto a Jessica Pratt. Recentemente è stato Cassio in Otello di Verdi in numerosi teatri della Francia del Sud e il Duca di Mantova in Rigoletto per il Festival Viva Opera in Russia. Si è, inoltre, esibito come tenore solista nella Messa da Requiem di Verdi ad Amburgo, Roméo in Roméo et Juliette di Gounod a San Paolo in Brasile ed è stato ospite della Latvian National Opera per il Benefit Gala con il soprano Maija Kovalevska.

Ospite del Festival della Valle d’Itria di Martina Franca nel 2013, nella riscoperta Ambizione delusa di Leonardo Leo come Lupino, ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e critica.

Nel 2018 ha debuttato il ruolo di Mario Cavaradossi in Tosca con l’Orchestra del Conservatorio B. Marcello di Venezia ed è tornato ad interpretare il ruolo di Nemorino in Elisir d’amore al Festival Opera På Skäret in Svezia.

Ha lavorato con i direttori Nello Santi, Stefano Ranzani, Jordi Bernacer, Walter Attanasi, Giampaolo Bisanti e, tra gli altri, con i registi Maria Francesca Siciliani, Ferzan Ozpetek, Francesco Esposito e Diana Kienast.

2019

Riccardo Gatto, born in Venice, is considered one of the most talented tenors of his generation, praised for his “effortless legato” and his singing which is both “virile and sensitive”. His career is focused equally on operatic and concert repertoire, encompassing a wide range of musical styles.

After his studies at Conservatorio Benedetto Marcello in Venice, he improved with Vittorio Terranova, Ernesto Palacio and Giacomo Aragall in Barcelona and Vienna, attending masterclasses with artists such as Richard Barker, Roberto Scandiuzzi and Mariella Devia.

Finalist on some important international competitions as Concorso Spiros Argiris (2011), Concorso Ottavio Ziino (2013) and Toti dal Monte in Treviso (2014), he has been prize winner at Concorso Silvano Pagliuca (2010), Concorso Martinelli-Pertile (2011) and, most recently, at Premio Etta Limiti (2014) and Concorso Riccardo Zandonai (2014).

He began quickly his career singing Ferrando in Così fan tutte in Padova conducted by Claudio Desderi, Cambiale di matrimonio in Udine, Gianni Schicchi in Trento and made his debut as Count of Almaviva in Il barbiere di Siviglia at Sarzana Opera Festival, Bassano Opera Festival, Vicenza, Amsterdam and other important international stages.

Over the last years he has interpreted Nemorino in Elisir d’amore at Teatro Rendano di Cosenza, Almaviva in Il barbiere di Siviglia by Paisiello in Sulmona and Manfredo in Vespri Siciliani at Reggio Emilia, Modena and Piacenza in the famous production directed by Davide Livermore. In 2014 he sang the role of Oronte in Alcina in Tel Aviv, directed by Niv Hoffman and Yishai Steckler, Così fan tutte at Pafos Aphrodite Festival in Cyprus, Lucia di Lammermoor at Donizetti Festival in Bergamo and at Teatro Comunale di Treviso next to Jessica Pratt. Recently he has been Nemorino in Elisir d’amore at Teatro della Fortuna di Fano, the Scarecrow in The Wizard of Oz at Bassano Opera Festival and Cassio in Otello by Verdi in several theaters of Southern France. He has sung as soloist tenor in Messa da Requiem by Verdi in Hamburg, the role of the Duke in Rigoletto in Russia, Roméo in Roméo et Juliette by Charles Gounod in São Paulo in Brazil and has appeared as guest at Gala Concert at Latvian National State Opera opposite soprano Maija Kovalevska.

He has recently debuted as Mario Cavaradossi in Tosca with the Venice Conservatory Orchestra and again Nemorino in Elisir d’amore in Sweden at Opera på Skäret.

Regular guest at Festival della Valle d’Itria in Martina Franca he sang in the role of Il medico volontario in the brand new opera Nûr in 2012 beside Tiziana Fabbricini and in 2013 in the re-discovered Leonardo Leo’s Ambizione delusa as Lupino obtaining great success from public and critics.

He has sung under the baton of Nello Santi, Stefano Ranzani, Jordi Bernacer, Walter Attanasi, Giampaolo Bisanti and has been directed, among others, by Maria Francesca Siciliani, Paolo Panizza, Caterina Panti Liberovici and Diana Kienast.